image1 image2 image3
you are here:

Catalogo

Il catalogo completo delle pubblicazioni.

Biografie Autori

Gli autori che hanno pubblicato con noi si raccontano. La vita, le opere, raccontate con ironia e buonumore...

Distribuzione

Magazzino Centrale Editoriale
Arkesis sas
Loc. Cannicelle
01010 Viterbo

Cell.: 3804356507
e.mail: tipografia@arkesis.it

Giovanni Favazza PDF Stampa E-mail

Giovanni FavazzaGiovanni Favazza. Adrano CT 08/04/72. Un’infanzia ribelle, turbolenta, e stravagante.
Dopo le medie non volle più saperne di istituzioni e regole e andò a lavorare ovunque per sentirsi più autonomo. A quattordici anni si diede all’alcol e non capacitandosi bene con la realtà circostante cominciò a scrivere i suoi pensieri.

 

 

Biografia

Cominciò leggendo Leopardi, Baudelaire, e Casanova. Intanto la sua vita diveniva sempre più sregolata, fra alcol, sfrenatezze, e droghe. A diciannove anni andò a vivere da solo in un garage, che sistemò alla meglio come casa, dove fece anche una sala prove, poiché aveva imparato a suonare il basso da autodidatta, e formò un gruppo musicale. E così fu musica e poesia e utopia e ragazze e spudoratezze e tormenti, e lesse Kesey, nel suo Qualcuno volò sul nido del cuculo, e decise di andare a fare il vagabondo. Per circa due anni stette in giro per l’Italia e l’Europa dandosi da vivere perlopiù suonando una chitarra per le strade e le metropolitane, e continuando a scrivere poesie e canzoni. Tornato dal viaggio se ne stette perlopiù in quel garage, leggendo Platone, Flaubert, Montale, Ghoete, Hesse, Seneca.. Provò a leggere Kerouak ma si trovò meglio con Sclavi, e soprattutto con Nietzsche, senza allontanarsi troppo da avventure sessuali. In quello stesso periodo scrisse il suo primo romanzo. Poi un po’ stanco della disperazione decise di farsi un mutuo e comprò un bar. In quel bar visse altre sfrenate storie, fra alcol, e sesso. Poi conobbe T. che lo conquistò, rimase incinta, e lo convinse a sposarla.
Poi fallì la gestione del bar, quindi si ritrovò con un mare di debiti e senza lavoro. Nel frattempo sì improvvisò come factotum facendo questo e quell’altro lavoro, e in quel periodo scrisse e finì il suo secondo romanzo. In questo periodo lesse molto Bukowski, Dostoevskij, e Orazio. Poi mise su un altro gruppo musicale che durò fino al duemila, quando gli nacque una figlia, mentre con sua moglie il rapporto sembrava ormai del tutto in declino. Qui si immerse prima in un libro di racconti, e poi in un nuovo romanzo, il terzo, che nel giro di otto mesi mise su. In questo periodo lesse Lawrence, Fitzgerald, Fante, Hemingway, Verga, Sartre, Miller, e provò a leggere Celine e Kundera. Nel frattempo incominciò un altro libro, che più che altro fu una specie di libro diario.
Nello stesso tempo scrisse anche altri racconti, e ancora poesie su poesie, e poi trovò l’ispirazione per un nuovo romanzo, che finì nel 2004. Intanto con la crescita della figlia il rapporto con la moglie si rianimò, e prese a lavorare per tre mesi come bracciante e poi come idraulico elettricista.
In questo periodo lesse qualcosa di Sepulveda e De Sade. Nel 2005 concluse un altro libro, e subito dopo si buttò in un altro che scrisse e finì nel giro di circa tre mesi, fra il dicembre 2005 e marzo 2006. Poi, qualche mese dopo finì di scrivere un altro libro di poesie. Intanto sua moglie lo aveva mollato, ed ora si ritrovava nuovamente solo, di nuovo all’estremo, con i figli che stavano fra familiari e suoceri. Poi decise di darsi una calmata, e quindi di bere di meno, anche perché si ritrovava un corpo disastrato, e soprattutto perché voleva riprendere e aggiustare il rapporto con la moglie e i figli. In questo periodo scoprì Benni, e riprese a suonare la chitarra dopo sei anni che non la toccava nemmeno.
Ora sta di nuovo con la moglie, e continua a bere e scrivere, ed ha formato un nuovo gruppo musicale, ed è disoccupato, ma non dispera e tiene duro.

Giovanni Favazza
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I libri pubblicati con Amande

Giovanni Favazza: "E venne il tempo vietato alle bestie"

Giovanni Favazza: "Paturnie con ghiaccio"

Giovanni Favazza: "Las Americas"

E venne il tempo vietato alle bestie

Formato libro: A5
Pagine: 128
ISBN: 978-88-97681-24-3
Anno di pubblicazione: 2016
Prezzo: 12,00 €
Vedi la scheda del libro
Leggi un estratto del libro
download

Acquista il libro ...la spedizione è gratuita!!!
Acquista il libro
...la spedizione è gratuita!!!

Giovanni Favazza
Paturnie con ghiaccio

Formato libro: A5
Pagine: 144
ISBN: 978-88-97681-14-4
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo: 12,00 €
Vedi la scheda del libro
Leggi un estratto del libro
download

Acquista il libro ...la spedizione è gratuita!!!
Acquista il libro
...la spedizione è gratuita!!!

Giovanni Favazza
Las Americas

Formato libro: A5
Pagine: 372
ISBN: 978-88-97681-07-6
Anno di pubblicazione: 2012
Prezzo: 16,00 €
Vedi la scheda del libro
Leggi un estratto del libro
download

Acquista il libro ...la spedizione è gratuita!!!
Acquista il libro
...la spedizione è gratuita!!!

Giovanni Favazza: "Trentacinquenne, affascinante, dotato di genio ma senza una lira cerca vita da vivere"

35enne, affascinante, dotato di genio Ma senza una lira cerca vita da vivere

Formato libro: A5
Pagine: 118
ISBN: 978-88-904471-1-2
Anno di pubblicazione: 2009
Prezzo: 14,00 €
Vedi la scheda del libro
Leggi un estratto del libro
download

Acquista il libro ...la spedizione è gratuita!!!
Acquista il libro
...la spedizione è gratuita!!!

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 16 Novembre 2016 09:14
 

Collana
NUOVE LUCI

Collana NUOVE LUCI

Nuove Luci intende pubblicare romanzi, saggi, raccolte di racconti o di poesie che siano sperimentali, nella forma o nel contenuto. Vuole altresì creare un nuovo tipo di rapporto con l'autore, seguendolo passo passo nella promozione e aprendo nuove vie editoriali, finora inesplorate. Per chi volesse inviare materiale per la Collana, l'email è amande-nuoveluci@libero.it Ivano Mingotti, curatore della collana. Cerchiamo INEDITI per PUBBICAZIONE CARTACEA GRATUITA, e ripeto, GRATUITA. Quel che cerchiamo è: sperimentazione di stile o di argomento, che si tratti di poesia o di prosa; anche la saggistica è accettata. Attendiamo le vostre proposte alla mail amande-nuoveluci@libero.it
Che aspettate?